Soluzioni costruttive

Protezione antincendio passiva

Protezione antincendio passiva

La protezione antincendio passiva è l’insieme delle misure adottate negli edifici per proteggerli dall’azione del fuoco. In generale, si tratta di perseguire quattro obiettivi:

Salvare vite umane

Facilitare il lavoro dei vigili del fuoco

Ridurre al minimo le perdite economiche dovute all’incendio

Garantire che le attività dell’edificio possano riprendere nel più breve tempo possibile

ICONOS-SOLUCIONES-CONSTRUCTIVAS-RESISTENCIA-FUEGO-13

La resistenza al fuoco è la capacità di un elemento edilizio di mantenere per un determinato periodo di tempo le funzioni di capacità portante, integrità e isolamento termico:

Capacità portante [R]. Tempo durante il quale l’elemento mantiene la sua resistenza strutturale in caso di incendio.

Integrità [E]. Tempo durante il quale l’elemento impedisce il passaggio delle fiamme e la produzione di gas caldi sul lato non esposto al fuoco.

Isolamento termico [I]. Tempo durante il quale l’elemento svolge la sua funzione di isolante termico in modo che non si verifichino temperature elevate nella zona non esposta al fuoco (140 °C in media o 180 °C in modo puntuale).

Gli elementi portanti di un edificio sono quelli che hanno una funzione strutturale, cioè quelli che sostengono altri elementi strutturali dell’edificio, come archi, volte, travi o travetti di solai o tetti, muri e pareti divisorie.

Isolamento termico e acustico

L’efficienza energetica è una prassi che mira a ridurre il consumo di energia ed è un fattore chiave per aiutare la sostenibilità del sistema e dell'<strongambiente tenendo conto della situazione in cui ci troviamo. Ovviamente, questa riduzione dei consumi porta indirettamente a un’ottimizzazione tecnica ed economica.

Ci sono diversi metodi per ridurre il consumo di energia negli edifici. Nel nostro caso, ci concentreremo sul ruolo dell’isolamento termico, una delle principali alternative per migliorare l’efficienza energetica, in quanto è la più efficiente in termini di costi e ottiene elevati periodi di ritorno a breve termine.

Si definisce inquinamento acustico o inquinamento sonoro l’eccesso di suono che altera le normali condizioni ambientali in una certa zona. Anche se il rumore non si accumula, non si muove e non persiste nel tempo come altri inquinamenti, può anche causare grandi danni alla qualità della vita e delle persone, se non è ben controllato.